La Valigia delle Indie e la Prima Guerra Mondiale

Dopo l’apertura del canale di Suez la cosiddetta “Valigia delle indie”, che collegava Londra con l’Oriente, transitò per più di quarant’anni.

La Valigia delle Indie e la Prima Guerra Mondiale

Nel 1865 si inaugurò la linea ferroviaria che aveva come terminale Brindisi; dopo l’apertura del canale di Suez la cosiddetta “Valigia delle Indie”, che collegava Londra con l’Oriente, transitò per più di quarant’anni su questa tratta ferroviaria prima di salpare dal nostro porto sul quale, a più riprese, il governo italiano fece eseguire dei lavori.

Durante la grande guerra Brindisi fu la principale base operativa della marina militare italiana impegnata, con gli alleati, nel blocca del Canale d’Otranto.

Dopo la fine del primo conflitto mondiale la città fu insignita della “croce di guerra” per la prova di coraggio e di fede offerta nonostante le incursioni navali e i bombardamenti aerei subiti: la motivazione fu firmata dall’ammiraglio Paolo Thaon de Revel al quale fu poi attribuita la cittadinanza onoraria.

The Indian Mail and the First World War

In 1865, after the Suez channel was opened, the railway which connected Bari with Brindisi was completed. The Indian Mail, which connected London with the Eastern World, used this way for over 40 years before setting sail from our harbour. 

Unfortunately the First World War led the Indian Mail to prefer the port of Marseilles for security reasons and the social, economical and commercial welfare, that B. had been enjoying for so long, began to suffer the consequences of this big change.

In 1915, in consequence of an attack, about 400 sailors died for the explosion of the magazine on the battleship Benedetto Brin. 

After the end of the I World War the town was conferred the War Cross for loyalty and courage against naval raids and air bombing. The statement was signed by the admiral Paolo Thaon De Revel who was given the freedom of the city.

Condividi su: