Gli spagnoli e San Lorenzo

La pace del 1530 riaffermò il dominio spagnolo su Brindisi dopodiché l’imperatore Carlo V fece costruire Porta Lecce e Porta Mesagne con i torrioni di San Giorgio e San Giacomo.

Gli spagnoli e San Lorenzo

Nel 1509 Brindisi passò nelle mani degli Spagnoli e i brindisini rimpiansero ben presto i Veneziani: la città dovette subire molti danni causati dalla guerra tra Francesi e Spagnoli. 

La pace del 1530 riaffermò il dominio spagnolo su Brindisi dopodiché l’imperatore Carlo V fece costruire Porta Lecce e Porta Mesagne con i torrioni di San Giorgio e San Giacomo ma, nel frattempo, la qualità della vita peggiorava di giorno in giorno e nella povera gente cresceva sempre più la voglia di ribellarsi.

Il 22 luglio 1559 nacque Giulio Cesare Russo, il quale divenne, a 18 anni, frate Cappuccino con il nome di Lorenzo e promosse la costruzione della chiesa e del monastero di Santa Maria degli Angeli; dopo la morte (22 luglio 1619) egli fu proclamato beato (1783), santo (1881) e dottore della Chiesa universale (1959).

The Spanish and S. Laurence

In 1509 B. succeeded to the Spanish and the inhabitants soon regretted the Venetians. The town suffered great damages from the war between the French and the Spanish.

In 1530 with the peace treaty the Spanish went back to power. Charles V built Porta Lecce and Porta Mesagne along with the embattled towers: S. George and S. James.

In the meantime life was becoming so miserable for the population that they decided to rebel.

On the 22nd July 1559 Giulio Cesare Russo was born and when he was 18, he became a Franciscan under the name of Laurence. He built the church and the monastery of S. Maria degli Angeli. After his death (22nd July 1619) he was beatified (1783), then sanctified  (1881) and in 1959 he became doctor of the Universal Church (1959).

Condividi su: